PRESENZE IN CASA

Tutto ciò che vedete brillare nella vostra abitazione e nel luogo in cui state è collegato con il mondo sottile del non conosciuto e non manifesto. Sapete che nel mondo sottile dell’etere ci sono molte presenze che servono costantemente l’andamento della Terra, il suo sviluppo e la sua produttività. Ma queste creature, piccole e grandi che siano, non sono solo dedite al servizio a madre Terra, loro servono essenzialmente l’uomo e il suo sviluppo.

Tutto questo piccolo grande mondo si occupa dei cinque elementi da Dio creati e delle loro diverse sfaccettature, in modo che possano essere sempre attivi e produttivi. Questa produttività è utile agli animali, alle piante e al pianeta nei suoi vari aspetti, ma lo è anche per l’uomo, il quale forse ne beneficia più di tutti, in quanto egli dalla vita sulla Terra può trarre il massimo beneficio, la realizzazione.

Vivere in un mondo armonioso, pieno di delizie per i sensi e ricco di cibo necessario, offre all’uomo la possibilità di rispondere alla sua esigenza interiore di ricerca e evoluzione spirituale. Madre Natura è il luogo ideale per questo, con i suoi paesaggi e i suoi taciti insegnamenti, attraverso i cambiamenti degli scenari e lo svilupparsi dei giorni. E se anche gli umani hanno distrutto l’immagine di Dio sulla Terra, deturpando la natura e inorridendo i suoi animali, il ritmo costante dell’esistenza terrena è comunque svolto dalla natura e dai suoi custodi. Pertanto questi sono sempre fondamentali per l’uomo, anche se ignaro della loro esistenza e di quanto siano indispensabili.

Il servizio di questo mondo sconosciuto agi occhi fisici, ma costantemente presente nelle nostre vite, per quanto usufruiamo del loro instancabile lavoro, solitamente senza saperlo, non si ferma ai luoghi in natura o ai parchi delle città e ai giardini delle nostre case, ma si estende alle nostre abitazioni, ai luoghi di lavoro e ai mezzi di trasporto che utilizziamo. Sono delle presenze sconosciute quelle che ci accompagnano nella semina e raccolta dei prodotti, negli orti e nell’accudimento delle piante, nella tutela degli animali, nella loro cura e nei giochi che facciamo con loro e con i bambini, negli sport e nelle passeggiate all’aria aperta.

Gli abitanti dell’etere, schivi e profondi, allegri e armoniosi, attenti e premurosi, ci accompagnano in tutto ciò che facciamo in collegamento con madre Terra e i suoi abitanti a lei più vicini. Ci accompagnano e osservano, sentono, rispondono e tutelano il nostro fare e la nostra vita. Nei tempi remoti di un lontano passato la loro presenza era riconosciuta, apprezzata e richiesta come utile e indispensabile per i raccolti e per l’andamento naturale degli eventi legati a madre Terra. Venivano invocati, chiamati e a volte coccolati.

Ma l’evolvere del mondo in un percorso contro natura ha portato il rapporto di questi esseri con l’umanità a un punto di stallo, di non ritorno indietro apparente, in cui il colloquio è interrotto e la loro esistenza negata. In realtà non è così. Loro sono sempre desiderosi di comunicare con gli umani, dato il peso rilevante che abbiamo sulla Terra, e cercano collaborazione per porre fine ai disastri e alle inondazioni di male che hanno travolto il pianeta. Inoltre gradiscono la compagnia di umani evoluti, che non pensino solo alle cose materiali, perché si vogliono abbeverare della loro luce e conoscenza. 

Anche gli esseri sottili evolvono a loro modo, pur non avendo il libero arbitrio, e considerano la vicinanza di persone spirituali molto gradevole e propizia per il loro benessere. Per questo, se vedete delle lucette improvvise, vive e colorate, spesso blu, nelle vostre case, ma a volte anche nei luoghi di lavoro e in macchina, e certo in natura, sappiate che quelle luci benefiche possono essere delle presenze dell’etere, che si stanno fugacemente mostrando a voi.

Possono essere delle fate che si fanno piccole per starvi accanto, osservarvi da vicino e accudirvi. Oppure le luci o le stelle filanti degli elfi, che questi per lo spazio di un secondo o due vi hanno mostrato, per rassicurarvi nel cammino. E se vedete una piccola ombra fugace apparire e sparire in un lampo, tanto che vi chiedete se davvero l’avete vista, considerate che forse avete appena visto un folletto o uno gnomo. E se di notte vi capita di osservare nella stanza un’immagine sfocata imponente e maestosa, che si  china su di sé per ritirare la sua altezza, forse avete avuto la visita di un gigante che si è fatto molto più piccolo per darvi sicurezza. Ringraziate di queste e altre presenze del mondo sottile in casa vostra e considerate che la loro manifestazione improvvisa e fugace, costante o sporadica, rappresenta il loro gradimento per voi, per qualche cosa che fate con e per gli animali, la natura, il pianeta Terra, il mondo del sottile e la diffusione della Luce dentro e intorno a voi.

Gli esseri sottili dell’etere sono grati a chi torna sui suoi passi non in linea con l’andamento cosmico e guardano a questi con speranza e attenzione per il futuro sullo Terra. Osservano chi è in cambiamento evolutivo e lo ricambiano dei suoi sforzi con la loro rassicurante presenza e vicinanza.

Si possono sentire, con l’allenamento e l’attenzione, si possono vedere quando loro lo consentono e sempre si può gradire e chiamare la loro presenza, a allietare e alleggerire le nostre case, a proteggere i nostri animali e a giocare con i nostri bambini e, perché no, a parlare di Dio e del loro mondo con noi. Siate più aperti al mondo sottile e a tutto ciò che ci fa vivere e gioire!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...