Incontro con mia madre

incontro-con-madre-copertina

“Incontro con mia madre” è un profondo dialogo che l’autrice ha con la madre poco dopo la sua morte. È un’analisi approfondita di aspetti fondamentali della vita e dei rapporti di famiglia, intesa come gruppo di appartenenza per nascita nella vita terrena e più allargato nell’Aldilà. Pone l’accento sull’importanza che ha il comportamento di ciascuno di noi all’interno del proprio gruppo familiare e di come alcuni singoli possano redimere e sviluppare la propria stirpe, in base ad accordi presi prima della nascita. Definisce il collegamento esistente con i propri antenati, anche di vite precedenti, sottolineando l’importanza del colloquio tra noi e loro e del reciproco beneficio che da questo deriva.

Tutte le volte che ci sentiamo portati ad avere un colloquio con l’Aldilà, c’è qualcuno che ci spinge ad averlo, o che aspetta una nostra richiesta per poterci supportare e consigliare. Ogni volta che muore una persona a noi vicina, con la quale non avevamo un buon rapporto, siamo ancora in tempo per riconciliarci e per avere un dialogo da cuore a cuore, anche se era l’altro a non avere un atteggiamento disponibile verso di noi.

L’incontro con l’altro può esserci dopo la morte, se non è avvenuto prima, perché nell’Aldilà si può avere una visuale più ampia e distaccata, che fa considerare diversamente i fatti della vita terrena. Ogni nostro passo si ripercuote sui nostri cari che hanno lasciato il corpo e ogni loro avanzamento si riflette sul nostro cammino, come maggiore possibilità di vicinanza e aiuto da parte loro. Il rapporto che avremo con loro non potrà essere fisico, ma potrà essere ugualmente profondo e coinvolgente, se saremo disponibili a che questo possa accadere.

Scarica-l’estratto-de-incontro-con-mia-madre

COMPRA IL LIBRO

Salva